La fortezza Fortica

La fortezza Fortica è stata costruita dalla popolazione locale di Senj nel 1619, rafforzando da quest’omonima collina la città Otočac, che si trovava su un'isola del fiume Gacka, ma anche lo stesso Senj che si è difeso nel territorio di Gacka dalle incursioni ottomane.

 

Era una fortezza con tre torri, la più alta a est e due più piccoli sul lato ovest, reciprocamente legate da 1,80-2 m di spessore. È stata costruita rapidamente con le pietre più piccole, a quanto pare per la scalpellatura dei blocchi di pietra non c'era né il tempo né il denaro. All'interno era uno stretto cortile con i serbatoi in cui si raccoglieva l'acqua. Fortica si utilizzava per un soggiorno permanente di soldati, come il deposito per le munizioni e polvere da sparo e come deposito per il cibo, con cucine e dormitori.

Gli scavi archeologici hanno portato alla luce le pareti di ciascuna di queste torri e mura di collegamento, ed è trovata la soglia della porta d'ingresso. L'ingresso alla Fortica era sul lato sud verso Otočac. La porta d'ingresso era alta sopra la terra e al momento della costruzione di Fortica si poteva entrare solo con la scaletta, e dopo è stato costruito il portico con le scale. La collina Fortica durante l'uso militare era una collina spoglia, senza alberi, per le ragioni di difesa. Il primo comandante di Fortica è stato Andrija Kolaković. Fortica è stata abbandonata nella seconda metà del 19° secolo, quando Otočac ha cominciato a svilupparsi sistematicamente come ambiente urbano. Tutti gli edifici importanti del reggimento militare di Otočac erano situati sotto Fortica. La fortezza ha cominciato a perdere la sua importanza all'inizio del 19° secolo, di cui parla il fatto che nel 1804 è rinnovata nella polveriera. Nel 1882 il forte vento si alzò e buttò a terra il tetto della torre più ampia in modo che oltre la noncuranza e il tempo hanno contribuito allo sprofondamento della Fortica.

All'inizio del 20° secolo Fortica si rimbosca. Il farmacista Častek sulla collina della proprietà privata ha dato a piantare il pino ceco. La nuova foresta si sviluppava bene fino la seconda guerra mondiale. Nel 1941 gli italiani che sono venuti a Otočac, hanno segano gli alberi, dove hanno sistemato i loro cannoni. Vale la pena ricordare che ora la fortezza Fortica in stato restaurato e conservato è l'unico resto del Rinascimento nell'area di Otočac. In realtà, prima del Rinascimento furono costruite le torri quadrate, molto meno triangolari, e nel Rinascimento le fortezze o i castelli vengono rafforzati con le torri rotonde. Fortica è una vera rarità, poiché rientra in una delle due rimanenti torri triangolari regolari in Croazia, e in Europa sono rimaste solo poche.